– 24 giorni all’arrivo di Papa Francesco!

 

 

 

LE ISCRIZIONI ALLA MESSA SONO APERTE FINO A DOMENICA 19 MARZO

Per partecipare alla Messa delle ore 15 al parco di Monza con Papa Francesco bisogna iscriversi gratuitamente in parrocchia entro domenica 19 marzo. La parrocchia, grazie al lavoro dei ROL, organizza il trasporto verso l’area della Messa a Monza. Due le modalità per arrivare: pullman o treno. Molte parrocchie hanno esaurito i posti in pullman. Però per tutti, dopo l’iscrizione, è possibile raggiungere l’area in treno grazie al piano di mobilità straordinario previsto da Trenord, in collaborazione con Regione Lombardia e Diocesi di Milano. Telefonando al numero verde Trenord 800.053.233 verrà comunicato l’orario di partenza dei treni. Clicca qui per ulteriori dettagli

 

L’INCONTRO RISERVATO PER SACERDOTI, RELIGIOSI, RELIGIOSE E LA VITA CONSACRATA

I sacerdoti, religiosi, religiose e la vita consacrata sono invitati ad iscriversi all’incontro delle ore 10 con Papa Francesco, secondo le modalità che sono state loro indicate. Chi avesse bisogno di conoscere la procedura può scrivere a comunicazionepapa@diocesi.milano.it. «Ascolteremo dal Papa un incoraggiamento ad affrontare le sfide del tempo che stiamo vivendo», ha spiegato mons. Mario Delpini, presentando l’evento. Ritirando il pass da giovedì, un sacerdote per parrocchia potrà ritirare anche 50 immaginette con la preghiera del Cardinale Scola.

 

LA PREGHIERA DEL CARDINALE ANGELO SCOLA

In occasione della Visita di Papa Francesco, il cardinale Angelo Scola ha scritto una preghiera ispirata alla Madonnina e al versetto degli Atti degli apostoli che dà il titolo all’evento: “In questa città io ho un popolo numeroso”. Clicca qui per leggere la preghiera e vedere l’opera d’arte che la accompagna.

 

UN NUOVO GIORNALE NELLE PIAZZE E NELLE PARROCCHIE

Si chiama “Benvenuto papa Francesco” il giornale gratuito che verrà distribuito in 500.000 copie nelle principali piazze di Milano, nelle parrocchie della Diocesi ambrosiana e nei pressi delle principali stazioni del metrò di Milano. Realizzato da Avvenire e Famiglia Cristiana in collaborazione con l'Ufficio Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi, contiene spunti di riflessione e informazioni tecniche per vivere al meglio la visita del Pontefice: clicca qui per scoprirne i contenuti.

 

LO SPOT UFFICIALE: #ACCOGLIMI

C'è tutta la città che accoglie Francesco nello spot ufficiale #accoglimi della visita del Papa a Milano il 25 marzo. Persone normalmente eccezionali che, interpretando le parole del discorso di insediamento del Pontefice nel 2013, fanno proprio il suo Credo e si preparano ad accoglierlo quando verrà in visita anche alle terre lombarde. Clicca qui per vederlo e condividilo anche tu.

 

SOSTIENI L’ORGANIZZAZIONE DELL’EVENTO

Partecipare alla Santa Messa è gratuito per tutti. Nella conferenza stampa di lunedì 27 febbraio, il Vicario per gli Affari generali della Diocesi di Milano, mons. Bruno Marinoni, ha precisato che «per facilitare la partecipazione e la fruizione dell’evento da parte dei fedeli sono stati sostenuti costi per 3.235.000 euro. La somma è stata coperta per 1.300.000 dagli sponsor, il resto viene da fondi della Diocesi». Per coprire il disavanzo è possibile per ciascuno contribuire con una donazione, anche online: clicca qui per scoprire tutte le modalità.

 

IL GIORNALINO

Tra le riviste che stanno seguendo e animando l’attesa dell’arrivo di Papa Francesco c’è anche il Giornalino, settimanale del gruppo San Paolo pensato per i ragazzi della scuola primaria. Nelle sue pagine si trovano articoli scritti per spiegare anche ai più piccoli il senso dell’arrivo del Pontefice.

 

LA PREGHIERA DEI FEDELI DELLA PROSSIMA SETTIMANA

Ogni settimana, la Diocesi propone una Preghiera dei fedeli da recitare durante le Messe nelle parrocchie. Ecco il testo da utilizzare dal 5 all’11 marzo:

Per papa Francesco, che incontrerà i ragazzi della cresima con i loro educatori. Susciti nei loro cuori un grande entusiasmo per il dono ricevuto e il vivo desiderio di continuare a crescere alla scuola del Vangelo.